Dosimetria gas Radon CR39

Il radon è un gas molto pesante e radioattivo, pericoloso per la salute umana se inalato. Questo gas si può trovare nelle abitazioni, nei luoghi di lavoro e in strutture chiuse. La Dosimetry System offre la valutazione di concentrazione media di gas radon in aria.

Sistema CR39
Il sistema CR39 è composto da una camera di diffusione, o contenitore, e da un rivelatore di tracce nucleari. La camera di diffusione permette l'ingresso del solo radon, non dei suoi prodotti di decadimento.

Il volume sensibile della camera è ottimizzato in funzione dell'efficienza del rivelatore per la radiazione alfa emessa dal radon e dalla progenie, in funzione della durata del periodo di campionamento.

L'elemento sensibile è costituito da un rivelatore a tracce di PADC, un polimero organico di denominazione commerciale CR-39. Il rivelatore consiste di una lastrina di dimensioni 25 x 25 mm e spessore di 1,50 mm.

Ogni rivelatore, fornito già assemblato e pronto all'uso, è identificato univocamente per mezzo di codice alfanumerico impresso sulla parte sensibile e riportato anche all'esterno del dispositivo.

Applicazioni
Valutazione della concentrazione media di attività di gas radon in aria.

Caratteristiche
• Robustezza e solidità elevata;
• Risposta indipendente da temperatura, umidità, polvere, shocks meccanici, concentrazione di carica elettrostatica esterna, concentrazione di ioni all’esterno del dosimetro;
• Possibilità di scegliere l’intervallo di misura più adatto alle esigenze specifiche, compreso con continuità fra l’arco temporale di qualche giorno e un anno, con fading praticamente trascurabile

Specifiche tecniche
Sistema CR39
Parte sensibile: lastra di poliallil-diglicol-carbonato (PADC)
Camera: 40 ml
Range di misura: 20 - 40000 kBqh/m


Prima di ogni campagna di misura può essere utile effettuare un sopralluogo nei locali da monitorare per valutare il numero di postazioni di misura e i tempi d’esposizione da adottare in ottemperanza a quanto disposto dal D.Lgs 241/00 e dalle Linee Guida della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome (vedi sezione Normativa). In ogni caso è necessario disporre di una planimetria dei locali con l’indicazione d’uso e della superficie di ciascun locale.

Nei luoghi di lavoro invece il D.Lgs 241/00 prescrive misure della concentrazione media di radon obbligatoriamente integrate sull'anno solare; cioe' il rilievo ai sensi della norma deve durare 365 giorni naturali consecutivi senza soluzione di continuità. Il periodo annuale puo' pero' essere suddiviso in periodi più brevi a patto che non si interrompa la continuità.